Transizione energetica: dottor Jekyll e mister Hyde

Bocciata dalla Commissione europea, la strategia Eni di tenere in vita il ciclo degli idrocarburi è difesa a spada tratta dal vertice del “Cane a sei zampe” guidato da Claudio Descalzi. Chiede di stoccare l’anidride carbonica a Ravenna per continuare ad estrarre idrocarburi dal sottosuolo e investe spiccioli nelle rinnovabili. Il capo di Enel, Francesco Starace, annuncia la chiusura della centrale a carbone di Porto Vesme in Sardegna entro il 2025 senza riconvertirla a gas. In autunno mobilitazioni delle università italiane per far aprire occhi ed orecchie al gruppo dirigente Eni controllato dal Tesoro

Fonte: Italia libera – Giornale digitale di formazione e partecipazione attiva

L’analisi di MASSIMO SCALIA, fisico matematico

Transizione energetica di Enel ed Eni: dottor Jekyll e mister Hyde, Starace e Descalzi

https://italialibera.online/transizione-energetica-di-enel-ed-eni-dottor-jekyll-starace-e-mister-hyde-descalzi/?utm_source=mailpoet&utm_medium=email&utm_campaign=gli-ultimi-articoli-di-italia-libera

Se l'articolo ti è piaciuto condivilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Federlearn.it – Divulgazione Responsabile