Redditi diversi e compensi ai collaboratori sportivi: la risposta dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle entrate con la risposta a interpello n. 190/E/2022 ha fatto chiarezza sui requisiti che devono avere le indennità di trasferta, i rimborsi forfetari di spesa, i premi e i compensi erogati ai collaboratori sportivi per essere considerati redditi diversi.

Sono redditi diversi a imposizione agevolata, i compensi erogati dalla società sportivo dilettantistica, iscritta al Registro nazionale delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal Coni, ai collaboratori per le prestazioni in ambito didattico e per l’assistenza alle atlete, dirette alla realizzazione di manifestazioni organizzate dalla società stessa, anche se non partecipano all’evento. È necessario che il soggetto percettore svolga mansioni rientranti, sulla base dei regolamenti e delle indicazioni fornite dalle singole federazioni, tra quelle necessarie per lo svolgimento delle attività sportivo-dilettantistiche, così come regolamentate dalle singole federazioni.

Risposta_190_13.04.2022

Se l'articolo ti è piaciuto condivilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Federlearn.it – Divulgazione Responsabile