«Quel povero Casale»

«Quel povero Casale»


a cura di Mattia Rossi

€ 18,00

All’interno dei Promessi sposi, e fin dalla prima stesura del Fermo e Lucia, Alessandro Manzoni inserisce ampiamente Casale Monferrato – il «povero Casale» – raccontando le vicende del suo duplice assedio del 1628-1630. Una presenza, quella del capoluogo monferrino, tutt’altro che marginale e che, al contrario, entra a far parte della vicenda narrata nel romanzo.
Non è, però, l’unica occasione che lega Manzoni a Casale. Questo libro, che cade nel 150° anniversario della morte del grande scrittore, vuole fare il punto proprio su questi non ancora adeguatamente sondati rapporti: quelli letterari e storici, per la presenza della città assediata nei Promessi sposi e nella Storia della colonna infame, e quelli musicologici grazie all’attività di Arcangelo Gambarana, compositore casalese che musicò due liriche manzoniane e che, con lo scrittore, strinse amicizia.
Letteratura, storia, musica. Ma non solo, anche alcune curiosità: Manzoni, ad esempio, esperto bachicoltore, faceva arrivare proprio da Casale, all’epoca sede prestigiosa di tali allevamenti, i suoi semi-bachi. E alla morte dello scrittore, avvenuta il 22 maggio 1873, la città espresse il suo profondo cordoglio presenziando, innanzitutto, ai funerali e con altre diverse iniziative civiche e letterarie raccontate in questo libro.

Autori

Mattia Rossi,  giornalista e critico musicale. Scrive sul quotidiano Il Giornale, sulla rivista Classic Voice ed è redattore de Il Monferrato. Ha pubblicato studi e articoli specialistici sulla musica sacra, sulla musica trobadorica e sulla musica nella Commedia di Dante su diverse testate nazionali e internazionali. È autore di volumi sul canto gregoriano, sul futurismo musicale, su Ezra Pound e la musica, sulla storia della musica in Monferrato e su Giuseppe Verdi. È organista della chiesa di Villanova Monferrato e direttore del Coro gregoriano “Sant’Emiliano”.

Pierantonio Frare, professore ordinario di Letteratura italiana all’Università Cattolica di Milano e direttore del Dipartimento di Italianistica e Comparatistica. Ha tenuto insegnamenti in Università della Gran Bretagna, Turchia, Corea del Sud, Spagna, Danimarca e Francia. È socio corrispondente dell’Istituto Lombardo-Accademia di Scienze e Lettere, accademico della Classe di Lettere dell’Accademia Ambrosiana, direttore di Testo. Studi di teoria e di storia della letteratura e della critica e cofondatore e condirettore della Rivista di studi manzoniani. Fa parte del comitato scientifico del Centro Nazionale di Studi Manzoniani. 

Carlo Aletto, medico in pensione e cultore di storia locale, ha al suo attivo varie pubblicazioni riguardanti la storia del Monferrato casalese dal Medioevo al Seicento.

 
Se l'articolo ti è piaciuto condivilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Federlearn.it – Divulgazione Responsabile