L’ente religioso non paga la Tasi se svolge attività assolutamente gratuita

Un ente ecclesiastico beneficia dell’esenzione Tasi solo se l’attività viene svolta gratuitamente e non ha carattere economico. Questa l’ordinanza della Cassazione dell’1 dicembre 2020 n. 27447.

Fonte: Il Sole 24 Ore – NT+ Diritto – di Giampaolo Piagnerelli – 1 dicembre 2020

Cassazione Civile Ordinanza del 1 dicembre 2020 n. 27447

Se l'articolo ti è piaciuto condivilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Federlearn.it – Divulgazione Responsabile