La terribile razzia nazifascista al Ghetto di Roma

Il papa, Pio XII Pacelli, già Nunzio Apostolico a Monaco di Baviera, con i nazisti nelle strade di Roma era ossessionato dal “pericolo rosso” e tacque di fronte alla terribile tragedia che si consumava a pochi chilometri dalla Basilica di San Pietro, pur essendo stato subito informato dalla principessa Pignatelli. Parlò cautamente l’Osservatore Romano. Il segretario di Stato, cardinal Maglione, ebbe colloqui con l’ambasciatore tedesco presso la Santa Sede Ernst Von Weiszsacker al quale chiese di intervenire «in favore di quei poveretti». Il nipote del Papa, Carlo Pacelli, inviò una lettera al comandante generale della piazza di Roma, Reiner Sthal, in cui si auspicava «la non reiterazione degli arresti per evitare un intervento pubblico del Papa». Per il resto Pio XII rimase in silenzio.

Fonte: Italia libera – Giornale digitale di formazione e partecipazione attiva

L’articolo di VITTORIO EMILIANI

La terribile razzia nazifascista al Ghetto di Roma e quella “cauta” reazione del Vaticano

https://italialibera.online/cultura/la-terribile-razzia-nazifascista-al-ghetto-di-roma-e-quella-cauta-reazione-del-vaticano/?utm_source=mailpoet&utm_medium=email&utm_campaign=gli-ultimi-articoli-di-italia-libera-online

 

Se l'articolo ti è piaciuto condivilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Federlearn.it – Divulgazione Responsabile